Mindfulness, per non mentire a te stesso

Mindfulness, per non mentire a te stesso

Quale è la traduzione di “Mindfulness”? Secondo wikipedia Mindfulness ha il significato di “avere consapevolezza” dei propri pensieri, azioni e motivazioni.

Mindfulness è quindi una modalità di prestare attenzione, momento per momento, nell’hic et nunc, intenzionalmente e in modo non giudicante, al fine di risolvere (o prevenire) la sofferenza interiore e raggiungere un’accettazione di sé attraverso una maggiore consapevolezza della propria esperienza che comprende: sensazioni, percezioni, impulsi, emozioni, pensieri, parole, azioni e relazioni.
Alcune voci correlate sono:

Buddhismo
Cognitivo-comportamentale
Psicoterapia
Vipassana
Buddhismo Zen
Yoga
Autocoscienza
Introspezione
Metacognizione

Per molti possono essere concetti astratti ed anche un pò astrusi ma in realtà il concetto di Mindfulness si riferisce al miglior utilizzo possibile della mente. Nella sua concezione di utilizzo più occidentale, può essere molto utile esplorare le relazioni fra la propria vita e del lavoro.

La mente infatti può essere “utilizzata ed ottimizzata” in molti diversi modi grazie alla millenaria tradizione di pratiche che vengono utilizzate proprio per individuare i nuovi canali per esplorare nuove strade nella propria vita.

E dal momento che il saggio dice di tenersi lontani dalla “mente che mente”, cioè i processi mentali che ci ingannnano, è bene avere la conoscenza delle tecniche e dei metodi che consentono di utilizzare al meglio questo formidabile strumento di cui tutti siamo dotati.

Per molti la mindulness può sembrare  astratta e fine a se stessa,  in realtà è un efficacissimo aiuto non solo nei processi di crescita personale ma anche in ambito professionale. L’utilizzo di canali diversi rispetto a quello puramente logico-razionale può dare luogo ad inaspettate e piacevoli sorprese. Provare per credere:-))

Lascia un commento